martedì 27 aprile 2010

Quanto deve l'Europa alla Grecia?
La domanda insistente che campeggia sui mezzi di informazione è opposta.
Eppure, a Parigi, al Louvre, di fronte alla Nike di Samotracia, e ai mille capolavori anche solo ispirati dal mondo greco mia moglie ed io ci siamo convinti che la questione andasse rovesciata.
Il rigore non può essere un valore fondante più forte del debito culturale enorme che abbiamo tutti noi europei nei confronti della Grecia.
L'Europa è e deve essere qualcosa di più grande della sua unione monetaria.
L'Europa attenta solo ai conti non avrà mai un' anima, un respiro: non avrà mai vita.
Quante devastazioni noi Europei (Italiani e Tedeschi) abbiamo inflitto alla Grecia appena 50 anni fa. E anche in termini squisitamente economici: quanti musei nel continente attirano migliaia di turisti (ed euro) grazie alle meraviglie esposte nelle loro sale!
Da qui l'idea di una proposta forse velleitaria:

di fronte ai capolavori assoluti, che lontano dalla loro terra d'origine abbelliscono le nostre capitali, aprire sottoscrizioni per raccogliere offerte libere per il risanamento dei conti della Grecia.

Forse non sarà sufficiente a cambiare le sorti dell'economia. Ma penso potrebbe almeno in parte cambiare il sentimento collettivo e far sentire ai Greci la nostra vicinanza di cittadini d'Europa

Mario,
Genova.

Di seguito capolavori greci ospiti in Europa

Nessun commento:

Posta un commento